l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi a Roma, Italy

Open Call Sfide Urbane

scadenza 11 dicembre 2015

Le missioni diplomatiche olandesi in Italia lanciano un nuovo bando per le industrie creative e culturali. Invitiamo le organizzazioni culturali e le aziende creative stabilite in Italia di partecipare con progetti di collaborazione con professionisti creativi e artisti olandesi riguardanti le sfide sociali delle città, da realizzare nel 2016.

Il 2016 inizierà con il semestre olandese alla presidenza dell’Unione Europea. Il programma culturale ufficiale olandese si incentrerà sulle grandi sfide dell’Europa e in particolare sulle città in transizione. Allo stesso tempo, per l’Ambasciata olandese a Roma e per il Consolato Generale di Milano, il 2016 sarà l’anno in cui organizzeremo un nuovo programma Olandiamo.  Diversamente dalle passate edizioni non ci concentreremo più su una regione, ma su un approccio tematico, rivolto alle sfide urbane.

 

Invitiamo le organizzazioni culturali e le aziende creative stabilite in Italia di partecipare con progetti di collaborazione con professionisti creativi e artisti olandesi riguardanti le sfide sociali delle città, da realizzare nel 2016.

 

Questo invito è rivolto da un lato alle proposte per progetti culturali in una o più città italiane, dove professionisti olandesi e italiani collaboreranno per offrire soluzioni concrete alle questioni urbane, grazie a nuove idee e nuovi metodi. Dall’altro lato l’invito è rivolto anche alle imprese creative italiane impegnate nella ricerca di soluzioni alle problematiche urbane, che desiderino iniziare una collaborazione con professionisti creativi e artisti olandesi.  Si tratta espressamente di sostegno ad attività pre-commerciali.

 

L’invito è valido solo per progetti che si svolgeranno nel territorio metropolitano di Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari e Matera (Capitale europea della Cultura 2019).

 

Tra le sfide sociali della città verranno considerati diversi temi come lo sviluppo urbanistico, invecchiare in salute, economia sostenibile, agricoltura urbana, alloggi e spazi lavorativi economicamente accessibili, trasporto intelligente, open data, coesione sociale e attrazione di talenti internazionali.

 

Per il contributo saranno considerate diverse forme di collaborazione, tra le quali ricerca, workshop, missioni, presentazioni e scambi di conoscenze. Escluse le attività puramente commerciali, la produzione di servizi/software/prodotti/pubblicazioni accademiche, programmi regolari di formazione e ricerca.

 

Per ciascun progetto è necessario:

 

  • Collaborare con degli artisti e/o dei professionisti creativi attivi in Olanda;
  • Le attività devono portare a risultati concreti rivolti alle sfide della città;
  • Buona strategia di comunicazione rivolta sia ai social media che ai media tradizionali;
  • Disponibilità online dei risultati ed evoluzione del progetto;
  • Ogni progetto deve comprendere dei momenti di presentazione pubblica ed essere in grado di raggiungere un pubblico rilevante;
  • Il richiedente deve dimostrare di poter disporre  di un ufficio stampa interno o di potersi appoggiare ad un ufficio stampa esterno;
  • Ogni progetto deve avere un profilo olandese chiaro e riconoscibile.

 

Il budget totale di questa open call è di Euro 40.000,-. Non è stato fissato a priori un importo massimo per progetto.  Il finanziamento sarà concesso sulla base di una valutazione del rapporto qualità /prezzo. Il contributo sarà un cofinanziamento per un massimo del 50% del costo totale.

 

Il finanziamento sarà concesso sulla base di:

  • Qualità e costo della proposta;
  • Significato potenziale e impatto del progetto nel tempo;
  • Fattibilità economica del progetto;
  • Qualità della campagna di comunicazione;
  • Capacità organizzativa del richiedente.

 

 La proposta consiste in:

  • Descrizione dettagliata del progetto per il quale si chiede il contributo;
  • Un piano consistente nell’obiettivo e nell’impostazione;
  • Descrizione dei partner. La descrizione deve illustrare la competenza e il ruolo di queste persone e/o istituti oltre a evidenziare il valore aggiunto di questa collaborazione;
  • Piano di comunicazione e coinvolgimento del pubblico;
  • Planning e preventivo;
  • Descrizione della sede/i dove si svolgerà il progetto;
  • Lettera di conferma dell’impegno del partner olandese;
  • CV del richiedente (max. 2 pagine) e CV del partner olandese (max. 2 pagine);
  • Estratto della Camera di commercio/statuto del richiedente

 

La proposta è un file pdf in formato A4, che contiene al massimo 10 pagine (esclusi i CV, impegni scritti ed estratto Camera di commercio/statuto) e non supera i 5 MB. Le lingue che si possono usare sono: italiano, olandese, inglese e tedesco. Se il materiale inviato non risponde ai suddetti requisiti, non sarà possibile valutarne il contenuto.

Le proposte possono essere consegnate soltanto in modo elettronico a bas.ernst@minbuza.nl e margo.curto@minbuza.nl e in copia a rom-pcz@minbuza.nl.

 

Planning:

Scadenza: 11 dicembre 2015

Pubblicazione dei vincitori: 11 gennaio 2016

Inizio dei progetti vincitori: nella prima metà del 2016

Accredito del saldo finale: entro due mesi dalla fine del progetto

 

Questa open call rientra nei sussidi regolari dell’Ambasciata olandese e del Consolato Generale in Italia, finalizzati all’attuazione della politica culturale internazionale.

 

Per maggiori informazioni:

Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi
Sezione Istruzione e Affari Culturali
Tel. 06 32286225

Consolato Generale dei Paesi Bassi a Milano
Sezione Affari Culturali
Tel. 02 48558430

 

Immagine: The Fête champêtre, Dirck Hals, 1627 - Rijksmuseum